La community sulla sindrome dell'ovaio policistico
Seleziona una pagina

Non c’è dubbio però che la ricerca nell’ambito di questa condizione, che compromette la salute della donna, abbia compiuto enormi progressi. Ad oggi pertanto abbiamo a nostra disposizione nuovi e importanti indizi che permettono una maggiore comprensione della PCOS, di come trattarla e anche della sua eziologia.
Tuttavia, non è stato possibile ricondurre l’insorgenza della PCOS ad un’unica causa. Possiamo invece dire che concorrono più fattori, riassumibili come segue:
fattori genetici;
insulino-resistenza e squilibrio ormonale;
dieta e stile di vita;
• fattori ambientali che possono condizionare la predisposizione alla PCOS e l’insorgere dei sintomi.

Cause genetiche

La predisposizione genetica potrebbe essere una delle cause della PCOS. Uno studio condotto dalla University of Alabama ha dimostrato che nel 24% delle donne con PCOS anche la madre soffriva della sindrome. In più, il 32% delle donne aveva una sorella con la stessa condizione [2].
Donne con una familiarità con la PCOS presentano un maggiore rischio di sviluppare le stesse alterazioni metaboliche. Tuttavia, non c’è un unico fattore genetico coinvolto nella PCOS. Affinché la sindrome si manifesti concorrono infatti molteplici geni e meccanismi. Studi recenti evidenziano infatti il ruolo di più geni coinvolti negli squilibri ormonali e nell’insulino-resistenza [3].

Insulino-resistenza

Pur avendo ripercussioni di carattere ginecologico, è bene chiarire che la sindrome dell’ovaio policistico nasce innanzitutto da una disfunzione dell’ormone insulina che svolge l’importante compito di regolare i livelli di glucosio nel sangue. Infatti, fino all’80% delle donne con PCOS presentano insulino-resistenza: l’organismo non utilizza l’insulina in modo corretto e non riesce a mantenere stabili i livelli di glucosio [4].
Poiché l’insulina a disposizione non lavora come dovrebbe, il corpo tende a produrne altra. Questo ‘malfunzionamento’ innesca un aumento della produzione di androgeni (ormoni maschili) come il testosterone. È per questo motivo che tra i sintomi più comuni della sindrome dell’ovaio policistico ci sono acne e irsutismo.
Ma oltre ai fattori estetici, l’insulino-resistenza aumenta il rischio nelle donne di sviluppare diabete di tipo 2 e patologie cardiovascolari: per questo motivo è di fondamentale importanza che venga trattata con le terapie corrette fin dalla prima diagnosi.

Dieta e Stile di Vita

Le cause dell’insulino-resistenza vanno comunque in parte rintracciate nella dieta e nello stile di vita.
Le donne sovrappeso con PCOS possono infatti avere una forma di insulino resistenza causata da cattive abitudini alimentari e scarsa attività fisica. Il ruolo dell’alimentazione nell’insorgenza, così come nel trattamento della PCOS, sono sempre di più oggetto di studio e di approfondimento. 
Kazer e altri studiosi hanno persiono ipotizzato che la policistosi ovarica possa essere causata da abitudini alimentari sbagliate già durante i primi anni di vita [5], a sottolineare l’importanza che la giusta dieta ha per il benessere fisiologico dell’organismo.

Fonti

[1] Szydlarska D, Machaj M, Jakimiuk A. History of discovery of polycystic ovary syndrome. Adv Clin Exp Med. 2017;26(3):555–558
[2] Kahsar-Miller MD et al. Prevalence of polycystic ovary syndrome (PCOS) in first-degree relatives of patients with PCOS.” Fertil Steril. 2000;75(1):53-58.
[3] Goodarzi M, et al. Polycystic ovary syndrome: Etiology, pathogenesis and diagnosis.” Nat Rev Endocrinol, 2011.;7(4):219–231.
[4] Kataoka J, et al. Weight Management Interventions in Women with and without PCOS: A Systematic Review. Nutrients. 2017; 9:996.
[5] Kazer, R. (1989). The aetiology ofpolycystic ovary syndrome (PCO). Med. Hypotheses, 30, 151-5

Unisciti alla community