La community sulla sindrome dell'ovaio policistico
Seleziona una pagina

La PCOS è una sindrome molto complessa, le cui cause sono ancora in parte sconosciute. Un mix di componenti genetiche e condizioni ambientali è l’origine più probabile della sindrome dell’ovaio policistico.

Rappresenta un disordine sia endocrinologico che riproduttivo, con un‘incidenza che va dal 5% al 13% delle donne in età fertile. Si tratta anche della prima causa di iperandrogenismo e oligo-anovulazione, e si associa spesso all’infertilità e a disordini metabolici [2].

Dieta e stile di vita

Diversi studi hanno dimostrato come la perdita di peso aiuta a ridurre i livelli di insulina e di androgeni (gli ormoni maschili), ristabilendo l’ovulazione e quindi la probabilità di gravidanza [3]. Obesità e sovrappeso sono infatti spesso associati alla sindrome dell’ovaio policistico, aumentando il rischio di complicazioni anche gravi per la salute. Il peso ideale per minimizzare i sintomi della PCOS e ripristinare l’ovulazione può essere raggiunto con una dieta specifica ed equilibrata!

Cambiare il proprio stile di vita non è cosa semplice. Non sai da dove inziare? Abbiamo creato due intere sezioni dedicate alla giusta Alimentazione e all’Attività fisica con tanti articoli che ti aiuteranno a capire meglio la PCOS.

Esercizio fisico

L’attività fisica regolare e uno stile di vita sano sono la chiave per migliorare lo stato di salute delle donne con sindrome dell’ovaio policistico, e non soltanto per aumentare le chance di concepimento, ma anche per ridurre il rischio di sviluppare diabete gestazionale nel caso di una gravidanza, oltre che complicazioni durante il parto.

Integrazione

Se stai cercando una gravidanza, è molto importante non trascurare l’assunzione di vitamine essenziali per il tuo fabbisogno e per la salute del nascituro. Sicuramente ti sarà capitato di sentir nominare l’acido folico, ovvero la vitamina B9, indispensabile per la prevenzione di malformazioni neonatali. Soprattutto se hai assunto la pillola anticoncezionale per trattare i sintomi della sindrome dell’ovaio policistico, potresti aver bisogno di integrare l’acido folico.

Inoltre, studi scientifici hanno dimostrato come un componente naturale del nostro organismo, l’inositolo, sia utile per mantenere l’equilibrio ormonale fisiologico e corretto. Per appronfondire questo argomento ti consigliamo di leggere Inositoli e PCOS: quali benefinici?

Agisci tempestivamente

Nonostante si tratti di una patologia complessa, la sindrome dell’ovaio policistico può essere affrontata con la giusta strategia. Le chance di una gravidanza di successo aumentano tanto più la patologia sarà trattata tempestivamente.

Per saperne di più visita la sezione dedicata a PCOS e Gravidanza

Fonti

[1] Anderson Sanches Melo et al, Treatment of infertility in women with polycystic ovary syndrome: approach to clinical practice
[2] José Bellver et al, Polycystic ovary syndrome throughout a woman’s life
[3] Robert J.Norman et al, The role of lifestyle modification in polycystic ovary syndrome

Unisciti alla community