La community sulla sindrome dell'ovaio policistico
Seleziona una pagina

Primo passo, conoscere la PCOS

Forse sai già tutto o forse no. Ma per capire al meglio cosa sta vivendo la tua partner e sostenerla nel modo giusto è importante sapere cos’è la sindrome dell’ovaio policistico.

La PCOS è un disturbo del sistema endocrino e metabolico che in Italia colpisce il 10% delle donne in età fertile. [1]

Si tratta di una condizione con predisposizione genetica, la cui evoluzione è condizionata dalla terapia e dallo stile di vita. [2]

Se vuoi approfondire questo argomento leggi anche PCOS o Sindrome di Stein-Leventhal, l’origine

Purtroppo, non è semplice da diagnosticare e tra i segni/sintomi più comuni ci sono l’obesità, l’aumento della circonferenza addominale anche nelle donne normopeso, la difficoltà a dimagrire, ciclo mestruale irregolare, l’irsutismo e la pelle grassa e acneica. [2]

Se vuoi approfondire questo argomento leggi anche 10 Sintomi della PCOS

Questa sindrome ha un forte impatto non solo sul fisico, ma anche sull’identità delle donne, perché stravolge l’assetto dell’organismo e ne compromette la fertilità, due aspetti fondamentali sia a livello personale che sociale.

Se vuoi approfondire questo argomento leggi anche Convivere con la PCOS: assumere il controllo contro ansia, depressione e paure

Il tuo fondamentale supporto

Come avrai capito, quando si convive con la PCOS, è importante avere qualcuno che ti sostenga costantemente perché la strada può essere in salita e, a volte, anche dolorosa.

Se ti stai chiedendo quindi da dove iniziare ad aiutare la tua partner, la risposta è: semplicemente essendole da supporto.

Come? Standole accanto in modo sano, comprendendo e incoraggiando ma senza giudizi.

Ecco una lista di cose che la aiuteranno a convivere con questa sindrome con maggiore serenità e consapevolezza:

1. Aiutala a cambiare lo stile di vita

Invece di lasciarla affrontare da sola le modifiche al suo stile di vita, fallo con lei. Così la incoraggerai a fare esercizio e migliorerai anche la tua salute.
Seguite insieme un’alimentazione sana e tenetevi in movimento, optando per un giro in bicicletta o per delle lunghe passeggiate. Molto importanti sono anche tutti quegli esercizi che aiutano a rafforzare i muscoli di braccia, gambe e tronco e che rendono anche il sesso meno doloroso e più piacevole. [3]

2. Documentati sulla PCOS e fatti raccontare dalla tua partner la sua esperienza

Se la persona che ami soffre di questa sindrome, è importante che tu sia consapevole di quali sono i sintomi e i possibili trattamenti. Leggi quanto più possibile su questa patologia e gli effetti che può avere. La tua partner lo apprezzerà, non solo se la accetti con le sue condizioni di salute, ma soprattutto se la ascolterai e la aiuterai ad affrontarla.

3. Cerca di essere sempre paziente e rilassatevi insieme

Le donne con PCOS possono avere numerosi sbalzi d’umore, oltre che un marcato senso di inadeguatezza e mancanza di interesse per il sesso. Creare delle condizioni, anche ambientali, che favoriscono il rilassamento e allontanino lo stress è molto importante.

4. Non ricordarle che il suo problema può essere causa di infertilità

Se sognate da sempre di avere un bambino, ma a causa della PCOS state avendo delle difficoltà, non ricordarglielo continuamente. Piuttosto continua a sostenerla, fai tu stesso delle ricerche su come risolvere il problema e presentagliele in un modo che non risulti invadente.

5. Fai sentire la tua partner amata

La PCOS si può manifestare con numerosi sintomi che possono impattare l’aspetto fisico tra cui: acne, irsutismo, perdita di capelli e aumento di peso. Dimostrale che il tuo amore è incondizionato, che questi sintomi non interferiscono su ciò che provi per lei e che l’hai scelta per quello che è e per la sua preziosissima originalità.

Conclusioni

La PCOS con tutti i suoi sbalzi ormonali, cicli mestruali irregolari o assenti, difficoltà nel concepimento, variazioni del peso corporeo, acne, irsutismo e alopecia, qualora presenti, può essere fonte di stress soprattutto nella vita di coppia.

Affrontare questa sindrome è sicuramente una sfida quotidiana, ma può anche portare i partner a comunicare a un livello più profondo, condividendo molti più momenti di vita vissuta insieme.

In questo quadro, infatti, gli affetti hanno sempre un ruolo di grande importanza. Quindi, cari partner non sottovalutate e non fate mai venir meno il vostro sostegno, anzi tenete per mano le vostre compagne in questo lungo e faticoso viaggio.

Fonti

[1] Ministero della Salute: Sindrome dell’ovaio policistico
[2] Boscaro M. et al., Guida pratica di Endocrinologia pp. 340-350, Piccin-Nuova Libraria, 2018.
[3] Quotidiano Sanità: Sindrome dell’ovaio policistico. La palestra migliora i sintomi e l’attività sessuale

Unisciti alla community